Apple chiede accortezza sul cloud e sulla rete

0
268

Anche Apple si fa sentire riguardo la storia delle star di Hollywood di cui da giorni non si fa altro che leggere e a cui sono state rubate foto poco convenzionali e piuttosto personali (per dirla elegantemente). I media hanno ribattezzato questo avvenimento con il termine “The Fappening” che addirittura, come parola, è stata inserita in moltissimi dizionari online e ormai, come già detto, online non si parla d’altro.

Apple chiede accortezza sul cloud e sulla rete
Apple chiede accortezza sul cloud e sulla rete

Però non si parla soltanto dell’accaduto in sè e per sè, ma si discute ovviamente su quanto realmente sicuro sia tenere dei dati personali e privati all’interno dei tanto pubblicizzati Cloud. iCloud e Dropbox, i servizi coinvolti nello scandalo di Hollywod, sono sotto inchiesta per quanto successo.

Apple ha risposto molto elegantemente cercando di rinforzare la sicurezza in qualche modo e dichiarando che, i loro sistemi, non sono stati assolutamente violati in alcun modo. Cosa significa questo? Significa che i cosiddetti “Hacker” non hanno attaccato i server di Apple ma hanno tratto in inganno le star per farsi dare direttamente i dati sensibili di cui avevano bisogno per effettuare l’accesso e rubare i dati.




Difatti più tardi si è scoperto che la Lawrence, tanto per citarne una, avrebbe risposto ad una mail dell’hacker che, fingendosi un responsabile di iTunes gli avrebbe chiesto la password per l’accesso. Attacchi del genere vengono categorizzati come “Social Engineering” proprio perché, a livello di informatica, c’è poco e nulla.

Quindi maggiore attenzione e soprattutto non siate creduloni, gli attacchi non avvengono magicamente di solito, ma ci sono sempre dei nostri errori che ad un primo momento non notiamo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.