Scopriamo Waze, la recensione

0
2767

Pubblicità

Vi state chiedendo cos’è Waze? Potreste averlo già sentito da qualche parte o non averlo sentito per niente. In entrambi i casi vi conviene continuare comunque a leggere e scoprire a fondo questa fantastica applicazione che renderà la vostra vita un tantino più facile sotto alcuni aspetti.

Waze recensione
Waze recensione

Comincio a spiegarvi di cosa si tratta dicendovi che, sostanzialmente, Waze non è nient’altro che un’applicazione che riesce a trasformare uno smartphone in un navigatore collegato al ramo “social” per il 100%.
Detto cosi sembra il solito trita e ritrita che sentiamo continuamente quando cercano di pubblicizzare qualcosa di nuovo sui nostri telefoni, ma in realtà porta delle vere e proprie novità che andremo a scoprire insieme esplorando le opzioni e le funzionalità una ad una di modo che, a fine articolo, riuscirò a convincervi a dare una chance a quest’applicazione che magari saprà catturarvi in un modo che non riuscirete più a farne a meno.

Una volta scaricato Waze dal Play Store di Google, nel caso di smartphone Android ovviamente, andrà subito ad attivare i servizi di localizzazione ed il modulo GPS del telefono (per i dispositivi che lo dispongono ovviamente) in modo da localizzare la vostra posizione e mostrarla sulla mappa con l’icona di un mirino. Ecco la prima schermata che dovrebbe apparire.

Screenshot_2014-09-09-02-19-09

Fin qui tutto normale. Ora apriamo l’icona del Wazer (colui che utilizza Waze) in basso a sinistra e avremo un menu con: “Naviga”, “Il Mio Waze”, “Invia posizione”, “Posta”. Poco più in basso abbiamo l’icona per il collegamento alle impostazioni, per spegnere Waze e per disattivare o attivare i suoni.

Screenshot_2014-09-09-02-29-11

Alcune si spiegano addirittura da sole. Dal momento che Waze come vi ho detto è social, vi permette di iscrivervi e collegare account di facebook, google+ ecc. per offrirvi il massimo della comodità. Quindi in “Naviga” potremo settare l’itinerario ed altre cose che vedremo tra poco. In “Il mio Waze” andremo a toccare le impostazioni riguardanti l’account di Waze. In “Invia posizione” avremo la possibilità di inviare la nostra posizione a tutti gli altri utenti di Waze (tra cui anche amici e familiari) per far sapere dove ci troviamo e infine “Posta” dove troviamo le comunicazioni che ci arriveranno.




Aprendo “Naviga” abbiamo la possibilità di inserire il punto di arrivo in diversi modi: Possiamo cercare la città, il ristorante o qualunque altra cosa ci interessi scrivendo il nome nell’apposito spazio posto in alto, altrimenti possiamo direttamente farci portare ad uno degli eventi a cui siamo stati invitati sui social network. Abbiamo anche i preferiti “Casa” e “Lavoro” che non necessitano di spiegazione ed anche l’icona “Carburante” che ci permette di vedere tutti i rifornitori nelle vicinanze del tipo di carburante da noi impostato nel menu impostazioni come vedremo tra poco.

Screenshot_2014-09-09-02-41-56

 

In “Il mio Waze” troviamo, come anticipato prima, le impostazioni riguardante l’account: Puoi controllare i punti accumulati, i tuoi amici, il tuo umore (una specie di targhetta che sblocchi andando avanti) e infine il menu squadre che ti permette di far parte di un altro gruppo di wazer.

Screenshot_2014-09-09-14-31-43

Continuiamo con le impostazioni. Per accedervi possiamo passare o da “Il mio Waze” attraverso l’ultima opzione della lista, oppure direttamente dal menu principale selezionando l’icona dell’ingranaggio in basso a sinistra. Una volta entrati sono molte i settaggi permessi.

Screenshot_2014-09-09-14-34-27

-Visualizzazione: che può essere appunto 2D o 3D
-Modalità: che ci permette di scegliere tra luce, buio o auto. In quest’ultimo caso, in base al sensore di luce, Waze deciderà automaticamente se mostrarci la mappa e tutto il resto con colori scuri o chiari.
-Generale: dove è possibile impostare la lingua, le unità ecc.
-Social Network: per collegare gli account con i social
-Visualizzazione: dove possiamo scegliere con quale icona visualizzare la nostra posizione o cosa mostrare sulla mappa (traffico, autovelox, polizia ecc.)
-Suono.
-Navigazione.
-Stazioni di servizio: dove possiamo impostare di che tipo di carburante abbiamo bisogno, come ordinarli sulla mappa ecc.
-Comandi Vocali.
-Account & Login.
-Notifiche.
-Mappa: attraverso il quale possiamo decidere se i controlli sulla mappa devono essere a scomparsa, se vogliamo bloccare la mappa a nord ecc.
-Passa parola: con il quale possiamo incitare gli altri ad utilizzare quest’applicazione
-Info su Waze.
E infine abbiamo una serie di aiuti per capire meglio come funzionano le impostazioni.

Se torniamo alla mappa, in basso a destra, vedremo l’icona simile a quelle utilizzate da google per indicare i punti di partenza e arrivo.

Screenshot_2014-09-09-14-42-00

Da quel menu “Report” quindi, come dice la parola stessa, potremo riportare il traffico, le volanti della polizia, gli incidenti e tutto il resto che incontriamo per la strada. Cosi facendo avviseremo tutti gli altri utenti della situazione sulla strada che stiamo percorrendo.

Pubblicità

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here