Siae vs Apple vendiamo noi iPhone a prezzi più bassi

1
243

Pubblicità

Toccare i guadagni delle multinazionali, la maggior parte delle volte, è piuttosto pericoloso. Ne sa qualcosa la SIAE che in questi ultimi giorni aumentando la tassazione per il cosiddetto decreto “copia privata” di pochi euro, ha scatenato la rabbia di non pochi consumatori, specialmente gli utenti Apple.

Siae vs Apple vendiamo noi iPhone a prezzi più bassi.
Siae vs Apple vendiamo noi iPhone a prezzi più bassi.

Qualche ora successiva al momento in cui questo decreto era entrato in vigore, Apple, pienamente lecita di farlo, aveva già adeguato nuovamente i prezzi dei propri dispositivi con la piccola maggiorazione imposta dalla SIAE. Da subito l’ente italiano aveva annunciato che questo decreto non avrebbe intaccato i portafogli degli italiani, ma cosi non è stato. Infatti la SIAE, nel veder i prezzi degli iphone aumentati, ha annunciato attraverso un comunicato stampa che, nonostante in Francia ed altri paesi europei la tassa sulla copia privata sia più alta, soltanto in Italia la Apple ha deciso di aumentare i prezzi.




Per ora la questione è rimasta con la proposta, partita dalla SIAE, di abbassare i prezzi degli iPhone di modo che possano costare quanto gli iPhone francesi. Un’idea con la quale credo l’ente italiano cerca di uscire dalla disputa da “cavaliere bianco”. Le modifiche ai prezzi sono stati: 732,78€ per l’iPhone 5S da 16GB (aumento di 3,78 euro), 843,76€ per quello da 32GB (4,76 euro) e 954,25€ per quello da 64GB (5,25 euro).

Pubblicità

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. sono le multinazionali che sono scandalose! vendono in Italia senza pagarci le tasse e scaricano sul consumatore il compenso verso gli autori che tanto li aiutano a far soldi… Perché vorrei vedere io cosa sarebbero i cellulari senza le app, la musica, i testi, ecc…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here